MOLITERNO

 

" La Torre Merlata, rappresenta la "Moles Aeterna" ossia "Massa Eterna", quale torre di avvistamento Longobarda del sec.XI... intorna alla quale si è sviluppato l'odierno sito "

 

Ingrandisci l'immagine... clicca qui! " Feste & Sagre - Indirizzi Utili "

Superficie: 97,65 kmq - Abitanti: 4.891 - Dista da Potenza: 106 km - CAP: 85047 - Alt.897 slm - Municipio 097567563.

Profilo storico:

Moliterno sorse intorno ad una torre di avvistamento Longobarda nel sec.XI, poi venne inglobata nel castello Normanno, risalente al XII sec. Il suo territorio fu abitato fin dall'epoca pre-romana e fu ripopolata dai profughi scampati alla distruzione di Grumentum ad opera dei Saraceni. Si formò così il primo "Pagus" (paesello). Su di esso dominava la massiccia mole, la Torre Merlata. Una facile etimologia farebbe derivare il nome di Moliterno dal suo castello, e propriamente dalla grande Torre Merlata che si pensa fosse stata detta, come da augurio: "Moles Aeterna" ossia "Massa Eterna". Moliterno fu prima appartenente al Principato di Salerno e poi alla Contea di Marsico. Nell'ultimo periodo Svevo fu assegnato ai Filangieri, poi ai Sanseverino, ai Carafa di Stignano, agli Spinelli ed infine ai Pignatelli.

Moliterno oggi:

Da vedere:

Il castello con due torri e un mastio merlato di epoca longobarda; La Chiesa Matrice; La Chiesa Francescana, Santa croce e del SS.Rosario.

 

Grumento Nova - Marsiconuovo - Marsicovetere - Moliterno - Montemurro - Paterno - San Chirico Raparo - San Martino d'Agri - Sarconi - Spinoso - Tramutola - Viggiano       

Home page